Georgina Walker: “Il mondo si azzererà dopo il COVID-19”

Qui, la sensitiva Georgina Walker predice come il mondo prema il pulsante ‘reset’ dopo COVID-19…

L’attuale sconvolgimento della nostra esistenza quotidiana e della qualità della vita non è nuovo: il mondo è ciclico, con numerosi risvegli nel corso dei secoli.

Questo sconvolgimento sembra verificarsi ogni 100 anni circa, tirando fuori il tappeto da sotto di noi, spogliandoci di tutto ciò che teniamo vicino e caro, e costringendo una rivalutazione delle priorità.

La buona notizia è che siamo sopravvissuti prima! Ora siamo qui per resettare il mondo ancora una volta.

Questo ripristino non si limita alla razza, al colore, alla religione, alla cultura o al continente – siamo tutti in questo insieme.

La tensione tra i paesi diminuisce, la comunicazione diventa più aperta man mano che siamo costretti all’unificazione attraverso questa pandemia. Il dono dei viaggi internazionali è diventato una maledizione in quanto permette di compromettere i confini.

Il dono della comunicazione rapida è diventato una maledizione con aggiornamenti globali istantanei che accrescono la paura.

Tuttavia, ci sono lezioni che possiamo trarre da questa correzione che ci aiuteranno ad andare avanti nel futuro. E abbiamo un futuro!

Sento che questa pressione non inizierà ad allentarsi sul sistema sanitario fino a settembre e si capovolgerà nel nuovo anno. Febbraio sembra essereun momento di sollievo con festa per molti.

Quindi, cosa si può ottenere nel frattempo, si può ben chiedere?

L’affollanza è sordità al mondo degli spiriti. Abbiamo esaminato i risultati istantanei e la gratificazione immediata.

Mantenersi occupati ci permette di non guardare le gemme (i nostri partner, la famiglia, i bambini, gli animali domestici) ci lasciamo alle spalle mentre ci dirigiamo al lavoro per guadagnare il dollaro per pagare l’ultimo giocattolo, gadget, casa, ecc.

Sfoggiamo oggetti materiali per dimostrare i nostri successi, ma questo ci ostacola dal tempo a nutrire ciò che conta di più – un senso di ‘casa’, un senso
della comunità.

Quanti di noi conoscono il nome dei nostri vicini, persone nel nostro condominio o strada?

Sì, il nostro impegno ha avuto un altro prezzo. Abbiamo perso il senso della comunità e il suo contributo alla nostra esistenza.

Il regalo sarà la solidificazione delle nostre relazioni nelle nostre periferie attraverso i social media – il baratto sarà ancora una volta popolare – mentre scambiamo beni/servizi/cibo.

Semplici gesti di prendersi cura l’uno dell’altro si sono persi nel brusio di una società “must have”. Noi brameremo la comunità.

Anche la nostra amata famiglia reale non sfuggirà a questo.

La monarchia è stata significativamente rimodellata. Il tempo del principe Carlo di essere re sarà portato avanti.

Vedo una bandiera su Buckingham Palace essere abbassato come un passaggio reale significativo.

Come la fenice che sorge dalle ceneri, c’è un’età dell’oro a venire.

Per ulteriori informazioni, prendi subito una copia della Nuova Idea di questa settimana – in vendita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *